Lotteria – Biglietti Vincenti

 

ESTRAZIONE DEI BIGLIETTI DELLA LOTTERIA
Vinci un quadro
Sostieni “quelli che non…” e la Fondazione T.I.A.M.O.
Elenco in ordine progressivo dei numeri dei biglietti vincenti:
Autore Opera ID Opera Nr.Biglietto
Istituto d’ Arte Pietrasanta Copia bassorilievo De Chirico 001 00031
Istituto d’ Arte Pietrasanta Copia bassorilievo Picasso 004 00035
Geri Loriano Barche nelle darsene 007 00040
Benedetti Marcello Lito Darsena 072 01342
Bianchi Manuela Torre Lucca 018 01360
Avanzini Silvano Don Chichotte 015 01376
Anonimo Scultuta: testa 017 01381
Benedetti Marcello Lito Darsena 073 01385
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 069 01426
Ordavo Lito prova d’autore 35 X 50 paesaggio 012 01443
Viani Lorenzo Xilografia donna con bambino 34 X 24 a 016 01469
Meschi Tista Lito colorata 085 01480
Canuti Nado Natura – uccellini (lito) 024 01481
Martinelli Maurizio paesaggio 010 01488
Martelli Marzia Acquaforte, acquatinta: Gufo 011 01641
Barni Roberto Olio, vista 50 X71 082 02411
Di Giorgio Giorgio Maschere blu 006 02415
D’Arliano Carboncino (rovinato) 49X30 081 02542
Bonuccelli Donna con bambino in strada di campa 061 02634
Raffaelli Giovanni Cocomero 042 02680
Cannas Giancarlo Bassorilievo disegno astratto 059 02685
Liberatore Fausto Lito pittore sul mare 50X70 022 02702
Anonimo Ritratto di Giacomo Puccini (stampa) 079 02714
Soriani Pietro Uomo a cavallo 097 02756
Santucci Nudo di donna 065 02757
Istituto d’ Arte Pietrasanta Copia bassorilievo Van Gogh 003 02779
Possenti Antonio Lito 40X60 cavallo a dondolo 021 02801
Anonimo 038 02806
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 071 02822
Michetti Giorgio Lito: gruppo persone 1982 005 02974
Serafini Beppe Nudo di donna 088 03072
Casaroli  Rita Natura morta  30 X 40 055 03113
Morescalchi Lella Acquarello 35  X 50 094 03237
Anonimo Paesaggio Astratto (stile scatizzi) 035 03240
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 070 03282
Barino Olio: paesaggio marrone e blu 056 03303
Puccini Pier Luigi Stampa anfiteatro Lucca 21 X 21 092 03333
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 066 03334
Benvenuti Riccardo Volto di donna 034 03371
Liberatore Fausto Lito Donna 50X70 100 03393
Campioni Simoni Paola Dedicata a Merini 014 03457
Serafini Beppe Disegno a penna, PdA 32 X50 Mucca 091 03496
Benedetti Marcello Lito Darsena 077 03603
Papini Maria Vittoria Acquerello 033 03662
Zoria Sala operatoria 051 03731
Berti Vinicio Grafica 037 03732
Pistelli Piergiorgio Ritratto femminile 058 03735
Amato Roberto Astratto con la luna 020 04296
Gliori Mauro Geranio 039 04332
Becherelli Enrico Foglie verdi sfondo blu 028 04335
Gragnani Beppe Pineta Olio25X30 054 04364
Cazzaniga G Disegno, Specchi con donna riflessa 087 04404
Conti Primo Lito viso giovane  50X70 095 04417
Polver Bruno Dipinto: Vento d’autunno 029 04445
Tofanelli Alessandro Lito 009 04459
Benedetti Marcello Lito: messaggio in bottiglia 086 04472
Benedetti Marcello Lito Darsena 076 04613
Cosci Romano Ritratto. Pastello 044 05675
Dolfi Marco Lito giochi: giostra 023 05727
Benedetti Marcello Lito Darsena 075 05739
Francesconi Mario Lito 35 X 50 099 05749
Bianchi Manuela Torre Guinigi 019 05832
Anonimo Scuola Bolognese 900 Natura morta 025 05847
Santini Renato Natura morta (in cornice) 013 05868
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 067 05898
Bianchi Virginio Riproduzione Manifesto carnevale 192 052 05986
Maffei M Hansel e Gretel 078 05990
Benedetti Marcello Lito: messaggio in bottiglia. In cornice 050 06013
Patalano Roberto Padule 089 06017
Ramacciotti Lisandro Brunella Olio 036 06045
Guidi Virgilio Lito Venezia 045 06099
Cipollini Giampietro Tecnica mista: donna con cane 70X50 053 06362
Benedetti Marcello Lito Darsena 074 06466
Pavenkova Marinka Figura maschile 008 06477
Anonimo Antica foto di San Martino a Lucca da re 080 06499
Messina Francesco Riproduzione “ballerine”  18X22 040 06513
Tognocchi Andrea Corna 084 06527
Bonuccelli Luciano Cartella foto Viareggio 096 06563
Murabito Rosario Sere d’inverno a Casoli 090 06565
Giacomelli Giacomo Olio su tela casa campagna 048 06648
Chiesa Nino Frutta Acquarello 50X60 026 09093
Matera Giuseppe Olio40X50 case 047 09094
Levantino Fortunato Olio, Torre Matilde 35X30 043 09201
Omiccioli S Natura – paesaggio 049 09341
Ballantini Stefano Astratto Olio70X40 027 09352
Barino Olio Ragazza con fiore in testa50X40 060 09666
Lazzeri Piero Scorci di Viareggio 068 09675
Istituto d’ Arte Pietrasanta Copia bassorilievo Monet 002 09680
Coppola Ferdinando Grafica 45 X 57 : geometrie 041 09823
Giovannini Alice (bambina) Albero 057 09827
Puccini Pier Luigi Stampa Torre Guinigi, Lucca 21 X 21 093 09840
Benedetti Marcello Acquerello Darsena 083 09855
Mazzucchi Richiami fuggitivi di un volo 031 09860
Della Spora Spartaco Incisione 046 09882
Mucci Tito Astratto – schizzo 030 09888
Lippi Elios Acquerello dama con cane (non cornic 098 09967
Viani Rolando Acrilico 70 X 70 032 09999

 

 

Premi Speciali

Elenco in ordine progressivo dei numeri dei biglietti vincenti:

Azienda Premio ID Opera Nr.Biglietto
Motorando 2 caschi Motocicletta 064 04392
Motorando Buono € 200 riparazioni 063 09833
Fiat Siciliano Buono € 500 riparazioni 062 09950

Premi posso essere ritirati presso la Casa della Salute (ex Ospedale Tabarracci, in Neuropsichiatria Infantile, al 2° piano, in via Fratti 530 nei giorni dal lunedì al venerdì compreso, nella mattina dalle 9 alle 12.30. Si consiglia di telefonare prima di andare al numero 0584/6059338 o al cellulare di Paola 347 8485733

Il regolamento prevede che i premi possano essere ritirati entro 30 giorni dall’ estrazione. Quelli che non verranno ritirati torneranno in possesso dell’ Associazione ”Quelli che non” e della Fondazione “TIAMO”

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Torneo al Circolo Tennis Viareggio per sostenere la Fondazione

 

In campo, tutti insieme, per sostenere l’attività della Fondazione T.I.A.M.O a favore della cura riabilitativa e ricreativa di ragazzi affetti da malattie rare.
Anche il maltempo ha concesso una benefica tregua e sui campi in terra rossa del Circolo Tennis Viareggio 1896 si è potuto così disputare, nei giorni scorsi, il divertente torneo (un doppio giallo a sorteggio compensato) organizzato dal Rotary Club, dal Rotaract (la sezione giovani), con la collaborazione attiva e decisiva del Circolo tennis e del suo team di maestri federali (Gino Cerri, Diana Giacometti, Massimo Garrone).
Il ricavato è stato donato alla fine al presidente della Fondazione T.I.A.M.O. (e storica racchetta italiana) Giorgio Fazzini.
Tanti i partecipanti e i sostenitori che hanno risposto all’invito della presidentessa del Rotary Marina Gridelli e che grazie alla simpatica formula hanno ingaggiato brevi ma anche equilibrate partite (un po’ di sana competizione non fa mai male).
Un pomeriggio di festa dello sport, un po’ come nello spirito giornaliero che anima i frequentatori del centenario circolo nella pineta di ponente: mettere insieme, con il collante del tennis, giovani e meno giovani, donne e uomini, con diversi grandi di qualità sportive Tra i primi giocatori con il più alto punteggio si sono distinti: Ivana Barsanti, Tiziana Pezzini, Alessandro Cassina, Riccardo Albertini, Giuseppe Funel, Olga Giannini, Leonardo Verdirosa… «Non hanno certo demeritato tutti gli altri», chiosa a ragione il decano dei maestri Gino Cerri. Premi per tutti alla fine grazie alla sensibilità della Fondazione Carnevale.
Una iniziativa di successo quella della presidente del Rotary Marina Gridelli. «La Fondazione T.I.A.M.O e le associazioni cittadine ad essa legate ha spiegato svolgono una importante azione a favore dei ragazzi colpiti da malattie rare e meritano l’attenzione massima dei versiliesi e un sostegno».
Nel ringraziare partecipanti e organizzatori il presidente Giorgio Fazzini ha ricordato in particolare l’ultimo progetto appena attivato dalla Fondazione con l’acquisto di strumento hardware e speciali sofware che consentono a bambini che non possono parlare e hanno anche problemi motori di comunicare con i loro cari e i medici con il battito degli occhi: il computer dopo una complessa calibrazione riesce a tradurre in parole il movimento delle palpebre.

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Torneo al Circolo Tennis Viareggio per sostenere la Fondazione

Nozze

I nostri auguri per una vita ricca di felicità e di amore agli amici Francesco e Maria di Procida che hanno destinato parte della loro lista di nozze alla raccolta di fondi a favore della nostra Fondazione, e per questo li ringraziamo.

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Nozze

Articolo sul Concerto Gospel di solidarietà

 Riportiamo l’articolo con cui la redazione di Viareggio de “La Nazione” ha voluto dare risalto alla manifestazione che si è svolta il 28 settembre scorso presso la Chiesa di Sant’Antonio in presenza di un folto pubblico. In concerto è stato eseguito in omaggio alla memoria della Sig.ra Marta Pini Lunardi. All’interno dell’articolo un’intervista al nostro Presidente Giorgio Fazzini:

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Articolo sul Concerto Gospel di solidarietà

Concerto di Musica Gospel legato alla lotteria “Vinci un’opera d’arte”

Dove acquistare i biglietti della lotteria a favore dell’ associazione “quelli che non” e della Fondazione T.I.A.M.O.

Acconciature Alessandra, via Maroncelli 99 ang via Leopardi, Viareggio
tel 0584 963542 cell 328 6876623
Ferrari 2 Hair studio Via Fabio Filzi 103, Viareggio LU tel 0584 384366
Erboristeria Erbis via Sarzanese – C.C. Conad, Massarosa
tel 333 3892338
Edicola Torre Matilde 3.0; piazza S. Maria 1, Viareggio.
Tel e fax 0584 652728
Idea oro, via San Martino 122, Viareggio. Tel 0584/30651 (Pia)
Maratonando di Simone Angelo, via Aurelia Sud 160, Viareggio. Telefono e fax 0584928988
Panificio LA SPIGA – Via del Secco, 90 – Lido di Camaiore – 0584 617386 (Manola)
Bar del PARCO PITAGORA – Via Pitagora, 1 – Lido di Camaiore (Cinzia)
FANTASIA DI DONNA Coiffeur – Via Don Minzoni, 108 – Lido di Camaiore (Rossana e Alessandra) tel 0584 – 66755
LA CALENDULA Erboristeria
Via Italica – Lido di Camaiore (Marzia)
MOSAICA BOOK BAR – Via per Corte Magnani, 1 – Lido di Camaiore (Paola e Simona) tel 0584 – 67139
Bagno ANGELO S.a.s – Via Arenile, 24 – Forte dei Marmi (Lu)
CRAL ospedale Versilia email: cral@usl12.toscana.it
tel 0584 6055399 cell 328 7176537 (Irene)
Casa della Salute, ex Ospedale Tabarracci – Neuropsichiatria Infantile Viareggio tel 0584 6059338 cell 347 8485733 (Paola)
Fondazione TIAMO. Cellulare 328 6840633 (Giorgio)
Associazione “Quelli che non” cellulare 339 2987670 (Cinzia)

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Concerto di Musica Gospel legato alla lotteria “Vinci un’opera d’arte”

Torneo di Burraco a scopo benefico

Si è concluso il torneo da noi organizzato presso lo stabilimento balneare Vittorio Veneto allo scopo di raccogliere i fondi per la realizzazione delle nostre attività di assistenza rivolte alle bambine Rett e alle loro famiglie. E’ stata una bella serata che ha visto la partecipazione di molti appassionati suddivisi su 14 tavoli.

Ai vincitori sono andati i premi donati dai nostri sponsor e omaggi floreali offerti dalla Vecchia Viareggio.

E’ stata raccolta una somma consistente per la quale ringraziamo tutti: partecipanti e ditte sostenitrici.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Torneo di Burraco a scopo benefico

Lotteria a favore dell’ associazione “Quelli che non” e della Fondazione T.I.A.M.O.

Giorgio Michetti - Cane

Giorgio Michetti – Cane

Sono in palio 100 premi; in massima parte opere d’arte realizzate da 90 artisti
L’estrazione è fissata il 12 dicembre 2019 ore 15 presso la sala multifunzionale dell’ Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile, Casa della Salute (ex Ospedale Tabarracci) Viareggio via Fratti 530, 2° piano
Le opere d’ arte della lotteria sono quelle che generosi artisti hanno donato nel corso degli ultimi dieci anni e sono visibili nella mostra organizzata in Neuropsichiatria Infantile all’ ex Ospedale Tabarracci, aperta nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00, nei mesi di luglio e di ottobre-dicembre, fino alla data del 12 dicembre 2019.
Oltre alle opere allottate, altre potranno essere aggiudicate, al di fuori della lotteria, con offerta libera, fino al giorno dell’estrazione. In particolare due opere realizzate in legno e cartapesta da Antonio Possenti e Giorgio Michetti costituiscono una vera rarità per gli appassionati di questi incredibili autori.

Antonio Possenti – Coniglio

L’incasso della lotteria sarà interamente utilizzato per i progetti sportivi ed artistici dei ragazzi dell’associazione “Quelli che non” e per i complessi progetti di agricoltura sociale della Fondazione T.I.A.M.O. che ha come obiettivo il benessere delle persone affette da malattie rare.
Generosamente due sponsor, hanno arricchito i premi della lotteria: oltre uno dei quadri in esposizione sarà possibile vincere una coppia di caschi per la moto messi a disposizione da Motorando, nonchè un buono acquisto di € 200 da spendere nella sede di via Aurelia, ed un altro offerto dalla Concessionaria auto Siciliano di € 500 da spendere presso l’officina della stessa concessionaria presso la sede di Montramito.

ARTISTI IN ORDINE ALFABETICO

Altemura Ernesto, Amato Roberto (6), Artisti anonimi (5), Anonimo 900 di scuola bolognese, Anonimo dell’ 800, studenti dell’ istituto d’arte di Pietrasanta: grandi pannelli in basso rilievo di grandi autori (4), Artigiano di Volterra, Avanzi Silvano, Bacci Paolo (6), Ballantini Stefano, Barberi, Barino (5), Barni Roberto, Becherelli Carlo, Becherelli Enrico, Benedetti (10), Benvenuti Riccardo (3), Berti Vinicio, Bianchi Giampaolo (2), Bianchi M, Bianchi Manuela, Bianchi Marco, Bianchi Virginio, Bonuccelli, Bonuccelli Luciano, Calabrò Vico, Campioni Simoni Paola, Cannas Giancarlo, Canuti Nado , Carlucci Donata, Casaroli Rita, Cazzaniga G, Chiesa Nino, Cipollini, Conti Primo, Coppola Ferdinando (5), Cosci Romano, D’Arliano, Della Spora Spartaco, Di Giorgio Giorgio, Dolfi Marco (4), Francesconi Mario, Geri Loriano, Giacomelli Giacomo (2), Giannini Giuseppe (2), Giovannini Alice (bambina), Gliori Mauro (2) Gragnani Beppe (2), Guidi Virgilio, Lazzeri Piero (6), Levantino Fortunato, Liberatore Fausto (2), Lippi Elios (2), Lippi Giuseppe, Maffei M, Malato Guglielmo, Masci , Matera Giuseppe, Mazzucchi, Menicucci Delfo, Meschi Tista, Michetti Giorgio (18), Montagna Stefano, Morescalchi Lella, Mucci Tito, Murabito Rosario, Omiccioli S, Ordavo, Papini Maria Vittoria, Patalano Roberto (2), Pavenkova Marinka, Pistelli Piergiorgio, Polver Bruno, Possenti Antonio (3), Puccini Pier Luigi (2), Raffaelli Giovanni (2), Ramacciotti Lisandro (3), Riproduzioni di Renoir e Messina (2), Santini Renato, Santucci , Saviozzi Marco, Serafini Beppe (3), Soriani Pietro, Tofanelli Alessandro, Tognocchi Andrea, Tolomei Adriano, Vespignani Renzo, Viani Lorenzo, Viani Rolando e Zoria.

Alcuni dei quadri in concorso:

          

Dove acquistare i biglietti della lotteria a favore dell’ associazione “quelli che non” e della Fondazione T.I.A.M.O.:

– Acconciature Alessandra, via Maroncelli 99 ang via Leopardi, Viareggio tel 0584 963542  cell 328 6876623
– Ferrari 2 Hair studio Via Fabio Filzi 103, Viareggio LU tel 0584 384366
– Erboristeria Erbis via Sarzanese – C.C. Conad, Massarosa tel 333 3892338
– Edicola Torre Matilde 3.0; piazza S. Maria 1, Viareggio. Tel e fax 0584 652728
– Idea oro, via San Martino 122, Viareggio. Tel 0584/30651 (Pia)
– Maratonando di Simone Angelo, via Aurelia Sud 160, Viareggio. Telefono e fax 0584928988
– Panificio LA SPIGA – Via del Secco, 90 – Lido di Camaiore – 0584 617386 (Manola)
– Bar del PARCO PITAGORA – Via Pitagora, 1 – Lido di Camaiore (Cinzia)
– FANTASIA DI DONNA Coiffeur – Via Don Minzoni, 108 – Lido di Camaiore (Rossana e Alessandra) tel 0584 – 66755
– LA CALENDULA Erboristeria Via Italica – Lido di Camaiore (Marzia)
MOSAICA BOOK BAR – Via per Corte Magnani, 1 – Lido di Camaiore (Paola e Simona) tel 0584 – 67139
– Bagno ANGELO S.a.s – Via Arenile, 24 – Forte dei Marmi (Lu)
– CRAL ospedale Versilia email: cral@usl12.toscana.it
tel 0584 6055399 cell 328 7176537 (Irene)
– Casa della Salute, ex Ospedale Tabarracci – Neuropsichiatria Infantile Viareggio tel 0584 6059338 cell 3478485733 (Paola)
– Fondazione TIAMO. Cellulare 328 6840633 (Giorgio)
– Associazione “Quelli che non” cellulare 339 2987670 (Cinzia)

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Lotteria a favore dell’ associazione “Quelli che non” e della Fondazione T.I.A.M.O.

Poldo e Pimpinella di Paola Apolloni

Vi racconto una storia, una di quelle a lieto fine, la storia di una mamma e del suo piccino di sei mesi. La mamma, che si chiama Pimpinella è un’asinella di piccola statura, di sette anni, dal mantello grigio e morbido, testa conica e occhi grandi e dolci. Le sue gambe fini, con zoccolini da ballerina sono pennellate da sfumature di nero, come anche il perimetro delle sue lunghe orecchie. Pimpinella verso la metà di giugno diede alla luce un puledrino, tutto marrone scuro. Il parto andò bene…lei da sdraiata guardò per la prima volta quel piccolo, tutto umido, che apriva quegli occhi marroni scuri e cercava di farli adattare alla luce. “Aspetta….” Pensò lei “ora di te prenderò per sempre cura”. Iniziò a leccarlo, così lo scaldava e lo puliva, ed in quel gesto il più semplice che la natura fa fare agli animali, fa sì che si trasmetta l’imprinting tra madre e figlio. Un legame indissolubile per tutta la vita. Ma tutto d’un colpo il piccolo si alzò, iniziò a sperimentare l’equilibrio sulle sue gambe lunghe, fini e delicate. Il peso gravava sugli zoccolini ancora morbidi, e piano piano come un equilibrista prese confidenza con i suoi mezzi, ma….aveva fame…e d’istinto iniziò a girare intorno alla mamma…. “Eppure lo so…eppure è qua….non so perché ma è qua….aspetta…che profumo…mhmhmhm…che buono!!!!!” Il piccolo ha trovato il latte!!!! Pimpinella lo guardava amorevolmente, e pazientemente lo allattava, e lo coccolava. Sapeva che sarebbe stato l’amore della sua vita. Da lì Pimpinella ed il suo piccolo iniziarono la loro vita speciale, su di un colle di Camaiore, dove pascolavano liberamente in ettari e ettari di oliveti e bosco, indisturbati sia dall’uomo che dai i predatori, assieme a i loro simili. Sì, perché erano insieme ai loro cari, nel loro branco c’erano i nonni materni, le zie e qualche fratellastro. Erano lì tutti insieme a correre e giocare ed a tramandarsi il loro sapere sulle leggi della natura. Il piccolo cresceva e sempre più si faceva forte e giocoso. Le stagioni passano, l’autunno porta via i frutti ed il caldo dell’estate, per far riposare le piante e la terra dai mesi della produttività. Piano piano il Generale Inverno iniziò a bussare la porta….e d’improvviso il branco assistette a qualcosa che gli cambiò la vita.
Una mattina nel loro territorio entrò un animale a due gambe, ma chi era….era un uomo. Costui iniziò giorno dopo giorno a catturare i familiari di Pimpinella, e gli asinelli spaventati vedevano sparire i loro amati. Erano tristi, non sapevano dove andavano, e sapevano in cuor loro che non si sarebbero visti più. Pimpinella si teneva stretto il piccolo, che giocava vivacemente senza aver coscienza di ciò che succedeva intorni a lui. Un bel giorno vennero da loro due donne alte e Pimpinella col suo piccolo da lontano le guardavano. Erano diverse da tutti coloro che sino a quel momento erano venuti. I loro occhi erano buoni e i loro corpi si muovevano con dolcezza e comunicavano amore. “Che belle creature” pensò Pimpinella. Queste due donne dopo aver visto gli asinelli, andarono via. Non portarono via nessuno con loro. Lì per lì Pimpinella ci rimase male. Il branco si stava sgretolando. Tutti questi esseri umani che portavano via i loro affetti. Pimpinella aveva paura che gli portassero via il piccolo, e che andasse in mani di persone inadeguate. Avrebbe avuto piacere di poter rincontrare quelle due donne, e sperava in cuor suo che tornassero.
Come ogni desiderio forte e di spirito buono, c’è sempre qualcuno lassù nel cielo che ci dà una mano, e fu così che un bel giorno, quelle due misteriose donne ritornarono al colle, e non erano sole, erano assieme ad un altro essere umano femmina. Pimpinella quando le vide era contenta, e guardava questa terza creatura a distanza. Era curiosa sì, ma non si lasciava avvicinare e Poldo stava vicino alla mamma guardando anche lui con attenzione. Pimpinella sperava di andare con loro, a pelle ed in cuor suo sentiva che erano buone, ma queste nuovamente se ne andarono. “Che amarezza”, pensò Pimpinella dentro di sé. Girò i fianchi ed insieme al piccolo tornarono a mangiare i rovi intorno all’uliveto. Il tempo passava, ed il mese di dicembre iniziava a dar forza al Generale Inverno, che col suo freddo e gelo avvolgeva le colline e le spiagge Versiliesi. I monti si vellutavano di bianco, ed il sole al tramonto li spennellava di rosa. Pimpinella guardava questo spettacolo della natura ogni giorno, e continuava in cuor suo a sperare di rivedere quelle donne e essere portati via da loro. Ma un bel giorno si presentò un uomo piccolo, magro, col volto vissuto. Costui prese di forza Pimpinella. “No!!!! Cosa fa questo essere!!!! No!!!! Cosa mi mette in testa!!!! Io non lo voglio!!!! Piccolo dove sei!!!!” Pimpinella si dimenava con forza mentre l’uomo la portava via per farla salire su un camion, e voltandosi vide che avevano preso con lei anche il piccolo. Da una parte era confortata perché erano insieme, dall’altra in preda alla paura perché non sapeva più del loro domani. Caricati entrambi di peso sul camion, per la prima volta Pimpinella ed il piccolo fecero un viaggio. Lì dentro tutto ballava, avevano difficoltà nel trovare equilibrio. La paura li faceva stare fermi fermi in attesa degli eventi. Tutto d’un colpo il motore si spense e si aprì il portellone. “Eccoci…ci siamo” pensò Pimpinella. Il piccolo uomo si affacciò e nuovamente prese alla corda i due asinelli. Pimpinella era opposta alla corda tutta indietro, scese dal camion con i posteriori seduti ed il cucciolo le ballettava intorno. Quando furono a terra Pimpinella con stupore vide dove erano arrivati. “Non ci posso credere…le tre donne!!!!” Sono qui!!! E quanti cavalli!!!!” La mamma si rassicurò. Furono messi in una calda stalla, con fieno in abbondanza. Ogni giorno accuditi, e Pimpinella di quell’abbondanza ne fece scorpacciata tanto che le venne il mal di pancia. “ohi ohi ohi che dolore….e che mi fanno anche camminare, e costui chi è!!!! Ahi!!!! Mi buca!!!!” Pimpinella vide per la prima volta il dottore, che le fece una puntura per far calmare il mal di pancia. Lei ed il piccolo furono poi messi a trotterellare in un grande recinto, lei si rilassò e le passò tutto. Le donne si prendevano cura della mamma e del piccolo. Costui dalle prime due gli fu dato il nome: Poldo. Piccolo, buffo, un batuffolo di pelo morbido, e con pancia rotonda! Quale miglior nome? Da oggi il figlio di Pimpinella aveva un riconoscimento!
La donna più piccina e bionda iniziò piano piano tutti i giorni a prenderli con cavezza e lunghina, ad insegnargli a camminare assieme all’uomo ed ai bimbi, ad essere spazzolati, a dare i piedi ed ad avere pazienza con i ragazzi più maldestri. Gli asini hanno un enorme cuore e pazienza per chi ha bisogno di cure ed affetto! Pimpinella e Poldo col tempo si sono dimostrati all’altezza del loro onorato compito; infatti, dovevano aiutare i bambini con difficoltà fisiche e mentali. Piano piano si sono lasciati andare e hanno donato il loro cuore e pazienza a questi ragazzi, aiutandoli e facendogli passare dei momenti indimenticabili. Poldo sempre più cresceva ed il suo pelo invernale lo proteggeva. Il suo carattere vispo e curioso lo portava ad uscire di notte di nascosto dal recinto per andare a mangiare il fieno direttamente dal fienile. Per tre giorni la donna che li custodiva assisteva ad una scenetta buffissima: appena arrivava la mattina con la macchina al cancello vedeva Poldo correre verso il recinto, e rientrare furtivamente dentro, addirittura a volte mettendosi aggiaccato, come per dire “Non è successo nulla, non hai visto nulla, guarda io sono qua dentro bravo bravo, non ero fuori come mi hai visto!”
Questa è la storia di due asinelli, mamma e figlio, che hanno avuto un’enorme fortuna nella vita di un equino, cioè quella di essere capitati in buone ed amorevoli mani. Persone che hanno un forte amore per il prossimo e per gli animali hanno salvato questi due asinelli selvatici, che chissà in che mani potevano finire, e ora questi due dolcissimi animali restituiscono questo favore ai bambini della Fondazione TIAMO, donando amore gratuito a tutti, normodotati e non.

NOTE del Redattore
Paola Apolloni *
Centro Ippico Il Sentiero s.s.d. a r.l.
Telefono 393/3521633
Email: centroippicoilsentiero@gmail.com

Le due signore alte di cui si parla nel racconto sono Simonetta Barabino e Raffaella Agrippa che hanno direttamente partecipato all’acquisto dei due animali, donati alla Fondazione TIAMO (www.fondazionetiamo.it)

La piccola signora bionda è invece la stessa autrice del racconto

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Poldo e Pimpinella di Paola Apolloni

Botta e risposta tra il Dr. Giorgio Pini e l’Azienda Usl Toscana Nord sul “Centro Rett della Versilia” sul rischio di perdere una eccellenza

In questi giorni, sulla cronaca di Viareggio del giornale “Il Tirreno”. si sono pubblicati due articoli sul destino del Centro Rett della Versilia, una importante realtà fonte di sostegno alle bambine e loro famiglie, nota in Italia ed all’estero.

Riportiamo di seguito i due articoli oggetto del contendere:

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Botta e risposta tra il Dr. Giorgio Pini e l’Azienda Usl Toscana Nord sul “Centro Rett della Versilia” sul rischio di perdere una eccellenza

Lettera al Presidente della Regione e dir gen ASL Toscana Nord Ovest

Pubblichiamo la lettera aperta il  Dr. Giorgio Pini, responsabile del Comitato Scientifico della Fondazione T.I.AM.O., ha inviato ai diretti interessati ed ai giornali locali.
La missiva è stata scritta in risposta ad una dichiarazione rilasciata dalla Direttrice Generale dell’ASL Toscana Nordovest a proposito della sindromr di RETT e della mancanza dell’utilizzo del Neuscopio all’Ospedale Versilia, « perché nessuno in ospedale sa come utilizzarlo…chi lo sapeva manovrare avrebbe dovuto insegnarlo ai colleghi»

Leggi: Lettera aperta del Dr. Giorgio Pini

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Lettera al Presidente della Regione e dir gen ASL Toscana Nord Ovest